domenica 19 gennaio 2014

La Grande Guerra secondo la metodologia della Flipped Classroom


Introduzione metodologica

Studiare storia a scuola per molti ragazzi viene spesso vissuto come un'attività noiosa e lontana dalla vita reale. Gli avvenimenti del passato sembrano lontani e a volte inutili, con tante date da ricordare, avvenimenti, persone, luoghi mai sentiti.

A differenza di quello che molti pensano, invece, la storia è una materia viva che può essere insegnata e studiata anche fuori dai banchi di scuola, con finalità inaspettate. Per esempio: visite mirate presso musei e luoghi della memoria, applicazione delle nuove tecnologie, ricerca individualizzata e di gruppo, costruzione di mappe, interviste ecc.


Nel centenario dell'evento, 1914-2014, che segnò l'importante spartiacque tra Ottocento e Novecento, molti siti, filmati, dossier, special sono dedicati alla Prima guerra mondiale, e molti con specifiche finalità didattiche, oltre che divulgative. Le informazioni reperibili - per intenderci - non mancano! Semmai, rovistando nel vasto panorama delle risorse, mi sembra mancare proprio un'applicazione "attiva" dello studio delle fonti e dei fatti della Grande Guerra. Ed è quello che cercheremo di fare qui.  

OBIETTIVI
Proporre la Grande guerra secondo la prospettiva della Flipped Classroom, apre nuove possibilità di apprendimento con l'obiettivo primario di superare il meccanismo standardizzato di una semplice trasmissione nozionistica dei fatti per sperimentare un rinnovato entusiasmo attraverso la costruzione dei saperi. Costruendo gli avvenimenti, localizzando i fatti, ricercando le cause ed analizzando le conseguenze, l'alunno diventa artefice e protagonista del processo di apprendimento. 

CONSEGNE
L'alunno è invitato a consultare a casa i materiali (link, video, risorse, mappe ecc.) forniti preventivamente dal docente. In classe, dopo una breve introduzione sull'argomento e sulle modalità di esercitazione, si passa ad applicare la costruzione delle conoscenze, in modo individuale, in coppia e/o di gruppo secondo le indicazioni del docente. L'insegnante coordina il lavoro, guida le richieste, monitora l'esercitazione, supporta, valuta.

VALUTAZIONE
La valutazione assume un valore fondamentale. E' prevista una valutazione per step e fasi di lavoro.


RISORSE DISPONIBILI
Le risorse di riferimento per le esercitazioni sono contenute nella pagina dedicata di questo blog RISORSE DAL WEB2

MAPPE CONCETTUALI
A supporto della vastità dei contenuti, vengono fornite delle mappe concettuali per facilitare l'apprendimento (v. MAPPE CONCETTUALI).

ASPETTI MULTIDISCIPLINARI
In questa sezione sono indicati gli aspetti multidisciplinari del percorso. Le materie coinvolte sono le seguenti:
- letteratura italiana (poeti e scrittori della guerra)
- letteratura straniera 
- scienze, chimica, fisica (armi chimiche e nuove tecnologie militari)
- storia dell'arte (le rappresentazioni della guerra)
- diritto (trattamento dei feriti e dei prigionieri; codice militare)

ATTIVITA'
In questa sezione sono contenute tutte le esercitazioni che lo studente dovrà svolgere in classe.

2 commenti:

  1. Brava, veramente complimenti; ciao Vittorio.

    RispondiElimina
  2. Grazie!!, generoso... leggo ora con piacere il tuo commento.

    RispondiElimina